giovedì 23 ottobre 2008

La nostra Storia

Angela, a diciott'anni, prima che la conoscessi


Angela con la sorella Erina

La mia fidanzata 
... prima di sposarci

1975




Il fatidico giorno (3/1/1976)
Chiesa del Sacro Cuore di Gesù


Ha officiato un Sant'uomo


Assieme al nostro caro don Stefano D'Oca




Al Crystal per ringraziare gli amici
Questa foto l'ho voluta inserire per ricordare Maria di Partanna (alla mia sinistra) una cara amica immaturamente scomparsa

Tanto tempo fa!




1988


1976 - Al Long Rifle Club
sposini

1991 - Ieri l'altro
Fontana Salsa - Cena sociale dell'Accademia Mazarese Medico Chirurgica (di cui ero presidente)

Ieri 
i sessantanni di un'amica

Oggi
... ecco come siamo ridotti


Storia di una bella avventura...
Viaggio di Nozze a Parigi




Un momento di Relax


Dopo 6 anni Angela in dolce attesa

... all'inizio, il bagnetto a Valerio lo facevo io
... non ricordo se perché Angela era ancora insicura, o ero io che non mi fidavo!

Il battesimo del mio primogenito



Foto molto cara, anche, perché posso ricordare quel sant'uomo di padre D'Oca, la zia Antonietta Rosano, Pietra Ingargiola e Enzo Manciaracina (i miei suoceri)





Ecco Valerio, arrivato con un pò di ritardo... l'espressione di Angela sembra dire: 
c'è voluto tempo ma l'abbiamo fatto bene!




Dopo tre anni, arrivano le nostre meravigliose gemelle
... ma lui non era molto d'accordo!


Angela e Viviana

... con Manuela
L'espresione dice tutto. Non si dorme più!


1985 - Chiesa di Santa Gemma Galgani (in allestimento)
Pino Delogu, Lidia Valenti, Peppa Sardo, Giovanni Castiglione

Nella nostra veranda per festeggiare
Allietati dalla musica di Valerio

Una bella ammucchiata...


I miei bimbi, ieri
Viviana - Valerio - Manuela




Carnevale al Long Rifle Club



A diciotto anni

I miei bimbi ieri l'altro






Manuela e Viviana





Valerio

Un Giorno da ricordare
2004 - Politecnico di Milano - Giorno della Laurea di Valerio


Bar della Facoltà


Gianvito Iemmola (indica un nuovo ingegnere informatico), Paolo Tedesco




Un Giorno da dimenticare
2006 - Una banale scivolata in casa ha procurato una frattura scomposta al polso sin e una all'omero destro


... il conforto degli amici non è mai venuto meno


La mia dolce metà, nella piena maturità

I miei Fratelli
8/3/1975 - Matrimonio di Anna Maria - Chiesa di San Pietro
Scomparso papà è spettato a me il compito di portare all'altare la mia sorella maggiore


Anna Maria


Maria Carmela (Marilina)


Nicola


Bruna

Rita
Questa è la mia sorellina che morì all'età di otto mesi, nella culla, durante il sonno in pieno benessere (la foto gli fu fatta dopo il decesso). La SIDS è la sindrome della morte improvvisa del lattante (o sindrome della morte improvvisa infantile), cioè il decesso improvviso dei neonati di età inferiore a un anno. E' anche detta “morte in culla”, perché molti dei bambini colpiti vengono trovati morti nelle loro culle; in realtà, la SIDS non è direttamente causata dalla culla.
7 febbraio 2015
La mamma compie Novant'anni



2017


In gita con amici
... a Parigi 30 anni dopo... Vesailles


Montmartre


... in un locale tipico di Saint Michel


Praga
2006 - Via Kafka


Sul Ponte Carlo


Antonella Billardello, Graziella Lisma, Peppe Pantaleo, Pino Gancitano



... in un locale tipico


Professione
Premiazione
L'assessore Vito Gancitano e l'assessore allo sport Pietro Vellutato mi consegnano una targa ricordo del Comune per il riconoscimento dei miei meriti professionali. Ho espletato il compito di medico sociale dell'U.S. Mazara per 15 anni con passione e dedizione (gratuitamente)


Tra i tanti incarichi che ho avuto l'onore di ricoprire, contro i miei meriti, c'è stato pure quello di presidente dell'Accademia Medico Chirurgica Mazarese (Istituzione non più esistente, perché, in questa città, le cose serie, non speculative, non durano a lungo)

1993 - Qui ci troviamo nella Sala Riunioni di un noto ristorante cittadino, Il Pescatore. Ho voluto fortemente ed ottenuto l'Istituzione di una Targa ricordo e una relativa medaglia d'oro per i colleghi che, dopo anni di onorato lavoro, si collocavano in pensione. In questa istantanea mi accingo a motivare e poi consegnare il meritato riconoscimento al collega Peppino Buscemi, che per raggiunti limiti d'età aveva lasciato l'attività. La natura del post non si presta a grandi dissertazioni, però posso asserire, senza tema di smentita, che Pino Buscemi, ha onorato sino in fondo la sua missione di medico, di genitore ed è stato un qualificato e stimato professionista. Anche nei rapporti extra professionali i suoi tratti distintivi sono stati la signorilità e la sua grande correttezza. Una persona che tutti rimpiangiamo.

Consegna della targa ricordo

Cena Sociale - Ristorante Papaya (corso Umberto I)
... e come tutti i Salmi finiscono in Gloria...
Il presidente dell'Ordine dei medici di Trapani dr Michele Mangiapane, il dr Vittoriano Di Simone, don Salvatore Cipri, assistente spirituale dell'Accademia, dr Pino Catalano, la prof.ssa Angela Manciaracina, la moglie del presidente dell'Ordine.

1991 - Una delle Cene Sociali organizzate dall'Accademia

1992 - Incontro - Dibattito - Tema: Stato delle strutture e servizi sanitari a Mazara
Invitato nella duplice veste di Medico di Medicina Generale e di presidente dell'Accademia

Volontariato
Tra i molteplici incarichi ho ricoperto pure quello di Presidente dell'associazione "Amici del Museo Diocesano" di Mazara del Vallo per nomina di sua eccellenza mons. Emanuele Catarinicchia.
Gli intervenuti alla conferenza sul Tesoro della Madonna di Trapani


Nella saletta delle conferenze del Seminario vescovile, tra le tante manifestazioni a cura dell'Associazione, se n'è tenuta una, nella quale la relatrice è stata la prof.ssa Maricetta Di Natale dell'Università di Palermo. In quell'occasione, su mandato del direttivo, ho conferito la qualifica di Socio Onorario alla prof.ssa, curatrice dell'allestimento e della scelta delle opere d'arte esposte al Museo e autrice del Tesoro dei Vescovi, prezioso catalogo delle opere esposte. Ma queste due foto mi sono particolarmente care per un altro importante motivo. E' presente il mio amico e socio fondatore dell'associazione, arch. Vito Maria Ballatore, che come tradisce il suo aspetto è al termine del suo percorso terreno. Ha voluto esserci a tutti costi, anche se le sue condizioni fisiche erano molto precarie. Queste due immagini, sono come un film ideale del suo addio. Se osservate bene i volti delle persone presenti, tradiscono l'atmosfera triste di quei momenti che ci hanno provato tutti, ed anche i sorrisi di circostanza erano, amari.

L'amministrazione pro tempore non fu "generosa" con le iniziative dell'Associazione
Il sindaco Giovanni D'Alfio, presente alla cerimonia, cercò di mutare la tesa l'atmosfera (dovuta alla mancanza di concessione di fondi all'Associazione culturale che reggeva il Museo), con qualche battuta, ma non riuscì nell'intento


Intervento del dott. Antonino Adamo (primario di pediatria), nella qualità di presidente dei Medici cattolici locali

Qui leggo le motivazioni del riconoscimento e consegno la pergamena di attestazione alla prof.ssa Maricetta Di Natale, dell'Università degli studi di Palermo, nominata socia onoraria

Nessun commento:

Posta un commento